"Musicalibera" parte da Imola

on Tuesday, 10 July 2012. Posted in NEWS

da leggilanotizia.it

Vai all'articolo!

noti3300Imola. Il cantautore bolognese Germano Bonaveri ha scelto Imola per la prima del suo progetto “MusicaLibera - La filiera colta della musica”. L’appuntamento è per venerdì 13 luglio, alle ore 19,  con il concerto in piazza Caduti per la Libertà. “Il progetto MusicaLibera nasce perché la musica dal vivo e l’arte in generale tornino a essere fruibili da tutti nelle piazze e nelle strade - afferma Bonaveri -, e che se un compenso deve esserci debba essere riconosciuto a coloro i  quali stanno sul palco  producendo bellezza, cercando di divulgarla  e creando momenti di  vera aggregazione sociale e  culturale”.

La novità di questo progetto, come spiega l’assessore alla Cultura, Valter Galavotti, è che “un cantautore intelligente e sensibile come Germano Bonaveri decide insieme con alcuni musicisti di grande talento ed esperienza di scendere dal palco dello show business per tornare in mezzo alla gente e portare (o meglio ‘riportare’) la musica dal vivo nelle vie e nelle piazze”. In pratica un concerto che nasce in un rapporto diretto fra musicisti e pubblico, dove il Comune mette a disposizione uno spazio e le autorizzazioni necessarie, il tutto senza alcun esborso economico e i musicisti si accollano il rischio di suonare gratis, senza incassare nulla, se il pubblico non vorrà dare loro niente. Perché non c’è biglietto di ingresso e il compenso per i musicisti è a discrezione del pubblico.
Sarà un vero e proprio concerto, con musicisti di altissimo livello ed esperienze con i maggiori cantanti del panorama nazionale. Insieme a Germano Bonaveri, chitarra e voce, si esibiranno Roberto Manuzzi, fisarmonica, armonica a bocca e sax soprano; Luca De Riso, al basso; Antonello D’Urso, alla chitarra, Gabriele Palazzi, alla batteria. Oltre a loro hanno già aderito al progetto “MusicaLibera” anche Valerio Sturba, violino e Pasquale Montuori, batteria e i tecnici del suono del valore di Maurizio Biancani e Paolo Biavati. “Altri musicisti si sono detti interessati e daranno la conferma della loro adesione al progetto MusicaLibera nei prossimi giorni”, fa sapere Germano Bonaveri, che ricorda “Imola è la prima tappa, ma poi saremo a Monte Sole l’1 settembre, a Ferrara il 22 settembre, mentre due concerti sono in programma a Bologna, in settembre ed ottobre ed una a Faenza nella prima metà di settembre”. “Ho molta fiducia che le persone capiranno il nostro progetto” sottolinea Germano Bonaveri.
Oltre al patrocinio del Comune di Imola il progetto “MusicaLibera” a breve dovrebbe avere anche quello della Regione Emilia Romagna, dell’Anpi e degli altri Comuni in cui Bonaveri e i suoi musicisti si esibiranno.
“Questo atto generoso  e temerario  equivale al  grido  del bambino ,‘ il re e nudo’,  che non può fingere  di vedere  i vestiti inesistenti dell’imperatore - aggiunte l’assessore Galavotti -. Significa uscire da un mondo di plastica fatta di promoter, manager, editori, produttori, stregoni della comunicazione e del marketing che sfornano ‘prodotti’ musicali con le stesse strategie con cui si propongono e si impongono abiti e telefonini. La musica torna alla sua disarmante semplicità. Da una parte  musicisti che propongono  musiche e parole  che vanno ascoltate e non consumate come martellante sottofondo quotidiano o secondo  liturgie collettive imposte da ossessive campagne mediatiche; dall’altra il  pubblico che liberamente può scegliere di entrare empaticamente in sintonia con questi artisti”.

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.